Artist: 
Search: 
Reddit

Squallor - La Novia (Casa E Chiesa) lyrics

Pace, Bigazzi, Savio

- Chi ha bussato?
- Entra figliolo...
- Scusi, faccia bussare prima, no?
- Entra pure...
- Mi fa bussare per piacere? Ci sono frati davanti... All...
- Figliolo, quante volte hai peccato da solo nella solitudine della tua stanza?
- Padre, io non ho la stanza... Solo la solitudine.
- Figliolo, dimmi la verità
- Sì...
- Quante volte hai fornicato?
- Quattro. Ho ammazzato quattro forniche.
- Figliolo, dimmi una cosa...
- Sì...
- Quante volte hai rubato la donna degli altri?
- Ma lei, padre, è curioso, scusi...
- Lo devo sapere. Lo voglio sapere.
- Si... Eh... faccio il conto, scusi...
- Sì.
- Faccio il conto, scusi... Una.
- Così poche?
- Eh... so' sfigato, padre...
- Va bene. Figliolo?
- Sì...
- Quante volte hai rubato il vino nella sacrestia?
- No... io sono astemio...
- Ti ho visto rubare. Io ti conosco.
- Egh... e che è, della Digos, scusi, padre... io è la prima volta che vengo qui...
- Non scherzare, figliolo.
- Non scherzo, ma la chiesa non la conosco...
- Senti, figliolo...
- Sì...
- Ti senti vicino?
- A chi? No?
- E avvicinati...
- Sì.
- E VENNE UN UOMO...
- Ma, padre?
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE: SEMINATE...
- Padre, io sto qui...
- E ANDATE PER LE PATRIE, PERCHE' NON C'E' PATRIA TUTTA ETERNA DI TUTTI...
- Che è successo, padre, s'è arrabbiato?
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE: TU SEI MIO FRATELLO E TUTTI SIAMO FRATELLI, DOBBIAMO AMARCI, DOBBIAMO VOLERCI BENE, DOBBIAMO SENTIRCI VICINI...
- Ma scusi, ma io chi sono, scusi?
- ...PERCHE' SOLO COSI' LA PACE PUO' VINCERE SULLE AVVERSITA' DEL MONDO...
- Ma, padre, io sono qui sotto...
- ...E NOI SIAMO IL MONDO, E TU FIGLIOLO MI DEVI STARE ATTENTO...
- Padre, io sono qua...
- MI DEVI STARE VICINO, MI DEVI SENTIRE, MI DEVI CONFESSARE TUTTO. E' un vizio.
- 'Cusi...
- Figliolo?
- Uèeeee.... Uèeeee....
- Quante volte...
- Sì?
- ...sei entrato in ritardo alla messa della domenica.
- Nove milioni di volte.
- Perché l'hai fatto? Hai sentito la parabola delle pecorelle di San Pietro?
- Mèeee... no.
- Quella del...
- Del bue?
- Del bue...
- E dell'asinello?
- Sì. L'hai sentita? Cosa ti ha detto questa parabola? Cosa ti ha insegnato, vediamo, cosa ti ha insegnato?
- Padre, io sono venuto qui per confessare un delitto...
- Adesso lo sentiremo dopo l'Ave Maria del coro.
- Ma chi sono queste signore, Padre?
- Sono... le ho stipendiate io.
- Eh... che sfarzo, in questa chiesa...
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE...
- Ancora, un'altra volta, i gobbi!...
- NOI CAMMINEREMO...
- Sì...
- E VINCEREMO TUTTE LE AVVERSITA', BASTA AVERE UN SOLO PENSIERO, LA LUCE CELESTE...
- Ma io non ho mai visto un padre così gasato...
- UNA LUCE CHE SI DIFFONDERA' PER TUTTE LE TENEBRE FINCHE' NOI ABBRACC...
- Padre... qua, qui è un confessionale, lei pare che sta a Piazza San Pietro, qua siamo in due...
- Scusa... scusa...
- ...a chi lo fa questo sermone?
- Scusa figliolo, scusa...
- Eh, ma scusi, ma io ho pagato...
- Io mi sento vicino a quest'anima...
- Eh... Biglietti.... Biglietti... Ma cos'è questo confessionale?
- Vieni un po' più vicino...
- Ce l'ho il biglietto...
- Vieni un po' più vicino...
- Ancora, padre? Qua è un concubino...
- No, vieni un po' più vicino...
- Non so, mi sembra una cosa strana... c'ho una cosa che mi sta salendo, qua...
- Figliolo?
- Sì.
- Quante volte hai provato l'ebbrezza della felicità?
- Una volta, affacciandomi dalla terrazza ho preso una brezza in faccia
- Senti, quante volte hai detto a tua madre "ti voglio bene" senza pensarlo?
- Ics.
- Quante volte hai detto "io amo il mio prossimo come me stesso"?
- Uno.
- E che fai, la schedina, mo'...
- E padre, scusi, lei mi fa delle domande di una difficoltà...
- Noi siamo nella chiesa e tu non devi scherzare, figliolo, perché tu sei il nostro figlio.
- Sì padre.
- Adesso io ti do per penitenza...
- Sia cauto, padre...
- Tre Ave Maria, e fa...
- Eh, esagerato!...
- ...no, e falle prima della comunione...
- E dopo che faccio, piglio un'Alka Selzer?
- No, e... vai... vai, vai figliolo.
- (suggerisce sottovoce: La casa... La chiesa è come una casa...)
- La chiesa è come una casa.
- Allora io porto il materasso, che mi cocco qui... io la casa non ce l'ho...
- La chiesa è come una casa, e noi...
- Ragazzi, entrate, che qua ch'amme trovat' 'na bella casa!...