Artist: 
Search: 
Reddit

Rein - Discorsi A Vapore lyrics

avrei mai potuto amare una ragazza
che almeno una volta nella vita
non avesse sognato d'essere
Amelie Poulain?

E Parigi scorre lenta
mi chiedi se ho dei sogni da levarmi dalle scarpe
e un sorriso ti si ferma tra la fronte ed il volto
tu che potresti pure essere nata qua
tanto Parigi non lo sa

I turchi, i tunisini e gli indiani
i russi, i polacchi e gli italiani
qualcuno ha lasciato i cannoni a Montmartre
con l'esercito proprio fuori la città

E i treni vanno veloci
sui vapori dell'ideologia
in enormi stazioni in ferrovetro
che quando parti non torni più indietro

Le piazze i mercati le case
la gente che passa e va via
gli studenti e la polizia
e le battaglie di duecento
di duecento anni fa

Avrei mai potuto amare una ragazza
che non avesse qualche cosa di rosso
un sorriso o un sogno nascosto
da regalare solo a chi dice lei

e Roma è bella di Maggio
con l'ombra degli olmi sulle case
però c'è voluto coraggio
non ti dissi le solite scuse

e allora ti porto a vedere
i binari della ferrovia
tra questi discorsi a vapore
tra chi vive con un po' di poesia

Le strade, i palazzi, le chiese
la gente che passa e va via
dicevi che qui c'ero nato
su quest'isola della città mia

avrei mai potuto amare una ragazza
che almeno una volta nella vita
non avesse sognato d'essere
Amelie Poulain?