Artist: 
Search: 
Reddit

Daskore - Caduta Libera lyrics

La vita non è tutta rose e fiori
Ci sono orrori ke ti kausano dolori
Il mondo si poggia su rancori sin dagli albori
Esseri umani fanno errori
Siamo mattatori di noi stessi
Appesi a fili più o meno spessi
C'e' ki dalle sofferenze ne trae rimedi
Ki dalla vita prende solo sfregi
O non ne sa vedere i pregi
Io faccio fatika a fare gli sbreghi
Per cercare kualkosa in sto mondo ke mi ricolleghi
Cio' ke ci circonda e' ignoto pure se e' conosciuto
Non vedi nel fondo attraverso una foto
Non basta essere astuto
Ki e' troppo furbo si fotte ki e' ingenuo rimane fottuto
Ci sara' mai l'ekuilibrio
In questo mondo o devo kiedere aiuto al mio dio
Ma lui e' una parte del mio io quindi rifletto sul da farsi
Ma basta davvero poko per distrarsi e perdersi
Pensi alla tua strada ma kosa aspetti ad intraprenderla?
Resti di ghiaccio piu' ke nei giorni della merla
Dovresti esser lucido kome una perla
Non bisogna scuotere la superficie dello stagno
Se vuoi guardarne il fondo
Calmati per guardarti nel profondo
Scandagliando ogni angoletto
Fino alla fine
Perkè è solo alla fine ke si risolve il tutto
Sto mondo kausa stress
E 'a fore 'a fenestr' veghe sule munnezz'
Mmiezo a via o sotto 'e skavi abbash'a casa mia!
In caduta libera
Verso un punto dove non esiste
Un centro di gravità permanente
Dove l'odio e il rancore fanno parte
Di una realtà immanente
Che si manifesta palesemente
Ad ogni intoppo ad ogni ingorgo
E ad ogni inghippo costantemente
Stiamo cercando di compromettere
L'equilibrio del pianeta irrimediabilmente
Millennio nuovo
Pace duratura e ordine nuovo
Si si...tutto sensato
Come cercare un pelo nell'uovo
Ci hanno riempito di speranze di un mondo migliore
In cui vivere pacificamente
Ma fin quando si muore di fame
Non serve a niente
Quando per secoli
Abbiamo sfruttato un continente
Se dietro la globalizzazione
C'è l'interesse di lobby scelte
E di qualche multinazionale
Che cerca di dare un'immagine decente
Non sono docente...di macroeconomia
Ma si capisce
Ke lo sfruttamento non è la giusta via
Si pensa troppo a stelle e strisce
Nel mondo la destra cresce
Ma non si capisce
Guerra preventiva
E bombe intelligenti ke sbagliano mira
La mezzaluna s'infuria
Per una ragione ke appare comunque spuria
Nè buoni nè cattivi
Se non vai in pensione
Ti becchi dei falsi incentivi
Rimpiango rabin e camp david
Quanto sporche sono ora quelle mani

Tutto si trasforma in show kome la politica
Indegni eredi ministre koi piedi
C'è solo ki kritika non ki mitiga
C'e' ki vuole riproporre la tattika oplitika
C'è ki promette e non mantiene
C'e' ki fa il politicante solo perke' conviene
Demagogia kuale democrazia e i soliti ignoti fanno razia
Ma continuo a scrivere a ridere
E mio malgrado a condividere
Kon il mondo ….cio' ke ci continua a dividere.