Artist: 
Search: 
Reddit

Corte Dei Miracoli - I Due Amanti lyrics

Io deforme venni al mondo, orrendo
fui abbandonato, un prete mi nutrì
e mi rese schiavo della sua vita
ecco, rivedo ancora la gente fuggire
inorridita, il mio volto, come
se fossi degli inferi il signore.

Il mio nome è Quasimodo, umano,
ma per l'altra gente io sono
solo un gobbo, storpio e sordo.

Ma il corpo invalido cela le parole
come il dolce frutto i semi, per Esmeralda,
candida visione.

I miei occhi poi si spensero
vedendo lei danzare al vento
mentre la bianca luna le nascondeva
ai divertiti sguardi di persone
accorse per vedere come la forca
stronca la vita che nata in me
morirà con lei.

Più tardi furon trovati
ancora abbracciati e divennero polvere
sotto la mano che li separò.
Ecco che si avvicina
la Corte dei Miracoli
per poter accogliere
nel regno delle nuvole i due amanti.